1 febbraio 2021
Aggiornamento di tutte le attività di progettazione (da 1 a 7) e nuovi video incontri disponibili.

Milano Downtown, a volo d’ape tra le periferie della città

«Per capire Milano bisogna tuffarvisi dentro. Tuffarvisi, non guardarla come un’opera d’arte. »
Guido Piovene

«Milano, capitale mondiale della moda e del design, è una metropoli del Nord Italia ed è capoluogo della Lombardia. Sede della Borsa Italiana, è un polo finanziario famoso anche per i ristoranti e i negozi esclusivi. Il Duomo in stile gotico e il convento di Santa Maria delle Grazie, che ospita l’affresco “L’Ultima Cena” di Leonardo da Vinci, testimoniano l’eredità artistica e culturale della città.»  Questa la breve descrizione della città digitando “Milano” su Google.

h

Ma Milano, seconda città d’Italia per popolazione con quasi 1 milione e 400mila abitanti è molto di più.  Gran parte della sua storia e della sua quotidianità si esprimono nella brulicante periferia, piena di persone, di incontri, di storia, di arte e di scambi di esperienze spontanee che ne determinano la forma, la dinamicità, la vita. I ritmi sono altrettanto veloci di quelli della ‘Milano da bere‘ promossa negli anni ’80, oggi estremizzata con lo storytelling della città del lusso, tanto luccicante quanto esclusiva e sempre più spesso, inaccessibile.

Le direzioni si moltiplicano, le traiettorie cambiano rapide aprendo nuove rotte e creando nuovi centri, in movimento continuo. Il movimento, l’operosità, il prodigarsi per il benessere della propria comunità, tipicità un po’ stereotipate del ‘Milanese D.O.C.’, sono anche caratteristiche delle api protette anch’esse da Sant’Ambrogio, patrono della città.

Le api e le arnie, sempre più diffuse negli orti urbani. Foto: Pollydot
Gli orti nascosti di via Rizzoli. Foto: Sara Blancardi

Pensando al volo delle api allevate con cura e amore negli innumerevoli orti urbani disseminati in città, propongo un viaggio veloce e randomico, a volo d’ape attraverso periferie della metropoli, entrando nel cuore degli spazi per poi allontanarsi rapidamente per una visione dall’alto, d’insieme. Sorvolando i muri parlanti, con le opere di street art e i graffiti che offrono agli artisti la più totale libertà espressiva e ai passanti lo spettacolo dell’arte, un momento di stupore prezioso e gratuito.

“Sant’Ambrogio, protettore delle api e dei laboriosi milanesi. Vivete bene e muterete i tempi”. Foto: Sara Blancardi
Il Giardino delle Culture. Foto: Sara Blancardi

Attraversando veloci le periferie costellate da prestigiose opere architettoniche come lo stadio Meazza a San Siro, simbolo del calcio che fu spettacolo popolare, evasione domenicale collettiva. O il Parco Trotter, polmone verde incastonato tra via via Padova e viale Monza, già Ippodromo cittadino fino al 1924, oggi scuola di quartiere e sede di innumerevoli iniziative culturali, sparse tra le varietà botaniche che fanno del parco uno spazio di relax nel mezzo di uno dei quartieri più popolosi della metropoli.

Lo stadio Giuseppe Meazza a San Siro. Foto: Jose Luis Hidalgo R.
Il parco trotter e la sua scuola. Foto: a_voi_comunicare

E via all’estremo sud, dove l’abbazia di Chiaravalle offre insieme alla pace e alla contemplazione, i prodotti dei monaci cistercensi che tutt’oggi la abitano. Le campagne dei dintorni delimitano a sud la Food Forest, progetto di rigenerazione che parte da CasciNet, antica cascina recuperata tra la Tangenziale Est e il parco Forlanini, che trasforma campi aridi in boschi ‘da mangiare’.

L’abbazia di Chiaravalle. Foto: Yoruno
Gli alberi della Food Forest. Foto: Sara Blancardi

Milano benedetta, Donna altera e sanguigna, con due mammelle amorose, pronte a sfamare i popoli del mondo.
Alda Merini

Le periferie milanesi brulicano di spazi recuperati dall’abbandono e dal degrado, strappati all’incuria e trasformati in centri della cultura underground, organizzati secondo i principi dell’autogestione e del mutuo aiuto. Fra questi, ormai mitico è COX18 centro sociale occupato e autogestito in via Conchetta, sede della libreria – archivio Primo Moroni e palcoscenico per artisti di fama europea. Qui trovano spazio dal 1976 le avanguardie musicali e poetiche fuori dalle logiche del mercato. O come Cascina Torchiera Senz’acqua, edificio del 1300 ai lati del cimitero Maggiore, lasciato in stato di abbandono fino agli anni ’90, quando un gruppo di giovani lo ha occupato e ristrutturato iniziando una meravigliosa storia fatta di iniziative solidali, scuola di italiano per stranieri, laboratori di danza e teatrali, per arrivare alle cene sociali e al mercatino di piccoli produttori.

Il portone d’ingresso di Cox18. Foto: Usiait

L’esterno di Cascina Torchiera. Foto: Sara Blancardi

Più recente, l’esperienza del collettivo Ri-make, la cui sede attuale è un liceo abbandonato a Affori, fa del mutuo aiuto e dell’autogestione il fulcro delle sue numerossisime attività: dallo sportello Non sei [email protected] al punto di distribuzione dei prodotti della rete Fuorimercato, dalle presenazioni di libri, proiezioni e laboratori teatrali allo sport popolare.

v

Milano appartiene a tutte le persone che la vivono, l’hanno vissuta o attraversata. La sua bellezza sta negli occhi di chi la guarda.

Sono Sara, vivo a Milano da 15 anni e questa è la mappa della ‘mia’ città. E è solo l’inizio…Ti va di arricchirla e farla diventare la tua? La nostra?

Hai un monumento, un parco, un edificio del cuore? Fai parte di qualche associazione culturale o sportiva? Ti appassiona il teatro, il cinema, la lettura? Conosci botteghe artigiane, locali underground, ristoranti tipici e alla mano? Parti da te e mostra quel che ti piace della città.

MyLand.

COME FUNZIONA?

  1. Pensa ai luoghi che attraversi e che vorresti far conoscere a chi arriva in città.
  2. Iscriviti alla Newsletter attraverso il form qui sotto e diventa editor della mappa.
  3. Clicca sul link e inserisci i tuoi luoghi.
  4. Se ti va, aggiungi una foto e un link ufficiale.
  5. Resta aggiornatə sui luoghi inseriti dalle altre persone attraverso la Newsletter.

UNICO VINCOLO: che questi luoghi siano fuori dal perimetro del centro, quello delimitato dalle porte, tracciato un tempo dalle mura spagnole, oggi dalla circonvallazione interna.

Milano Downtown

Costruiamo insieme una mappa di Milano da vivere, aperta, accogliente e accessibile.

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio
Abiti a Milano o in provincia? *
Email Format

Seleziona tutti i modi in cui vorresti ricevere notizie da Comunicazione per il Turismo:

Puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento usando il collegamento nel piè di pagina delle nostre e-mail. Per informazioni sulla nostra privacy policy visita il nostro sito web. Usiamo Mailchimp come piattaforma di email marketing. Cliccando sotto per iscriverti, accetti che le tue informazioni vengano trasferite a Mailchimp per la loro’ elaborazione.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp’s privacy practices here.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


  • Hai dei problemi ad accedere alla tua area riservata?

    Scrivimi usando il modulo seguente e specificando bene che tipo di difficoltà stai incontrando.

      Oggetto
      PROBLEMI DI ACCESSO


    • Calendario lezioni a.a. 2020-2021

      1. Lunedì 5 ottobre 2020 – ore 16.30-18.30 – ONLINE
      2. Martedì 6 ottobre 2020 – ore 16.30-18.30 – ONLINE
      3. Giovedì 8 ottobre 2020 – ore 16.30-18.30 – ONLINE

      4. Lunedì 12 ottobre 2020 – ore 16.30-18.30 – ONLINE
      5. Martedì 13 ottobre 2020 – ore 16.30-18.30 – ONLINE
      6. Mercoledì 14 ottobre 2020 – ore 16.30-18.30 – ONLINE

      7. Lunedì 19 ottobre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE
      8. Martedì 20 ottobre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE

      9. Lunedì 26 ottobre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE
      10. Martedì 27 ottobre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE

      11. Lunedì 2 novembre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE
      12. Martedì 3 novembre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE

      13. Lunedì 9 novembre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE
      14. Martedì 11 novembre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE

      15. Lunedì 16 novembre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE
      16. Martedì 17 novembre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE

      18. Lunedì 24 novembre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE
      19. Martedì 30 novembre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE

      20. Lunedì 1 dicembre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE
      21. Martedì 30 novembre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE

      22. Giovedì 10 dicembre 2020 – ore 15.30-18.30 – ONLINE